Tweets never sent: Bruce Springsteen

Ecco i tweet che forse avrei scritto dallo stadio. O forse no, visto che il concerto di Springsteen a Torino all’Olimpico è stato uno dei più coinvolgenti della sua lunga storia di performance italiane, e ho cercato di non stare troppo attaccato all’iPhone.

  • Torino è una città ordinata, si accede allo stadio facilmente. Faccio fatica a trovare parcheggio: vedo uno che armeggia con la portiera di una macchina. Mi fermo per vedere se sta andando via. Poi mi accorgo che stava cercando di rubarla. Ho cambiato zona.
  • Perché San Siro è San Siro. Ma anche l’Olimpico non scherza. Una volta era il Comunale, il Boss ci suonò nell’88. Ma la capienza era quasi doppia. Dove sono finiti quei posti?
  • Il Boss che apre un concerto parlando in piemontese è qualcosa che non avrei mai creduto di vedere in vita mia. Per fortuna non me sono accorto, l’ho letto e visto dopo. (vedi video in fondo al post…)
  • Già dalle prime canzoni si capisce che è una serata speciale. 6 brani mai suonati nel tour, a partire da “Loose Ends”. I fan americani di Backstreets moriranno d’invidia. Tié.
  • Alla prima inquadratura sul megaschermo di Clemons, mi rendo conto con orrore che ha le unghie laccate d’oro. Alla seconda mi rendo conto di quanto è invecchiato.
  • Max Weinberg pesta come un dannato per tutta la sera. E non ha mai un capello fuori posto, neanche dopo tre ore. Che lacca usa, la stessa di Clemons per le unghie?
  • Cosa contengono quei beveroni che Springsteen tracanna tra una canzone e l’altra? Li voglio anche io, che ho 20 anni di meno e un decimo della sua energia.
  • Il momento più bello dello show è la raccolta delle richieste. Scritte su: un materassino, un dirigibile volante, cartelli di varie fogge e colori.
  • Ci voleva: una bella inquadratura sul megaschermo sul retro di un cartello di cartone con la scritta “Esselunga”.
  • Correggo: il momento più bello dello show è “Drive all night”, una ballata torci-budella che non so da quanto non suonava. La mia compagna piange come una fontana, e non l’aveva mai sentita.
  • Ma la scenetta in cui apre tre buste sigillate e timbrate, da cui esce sempre la richiesta di “Drive all night”, l’ha messa in piedi lui o arriva dal pubblico?
  • Compreste una macchina usata da quest’uomo? Anzi, portereste vostro figlioletto ad un concerto di quest’uomo? Si, a giudicare dalla quantità di under-10 presenti sul prato. Il boss li fa pure cantare e ballare: altro che Courtney Cox nel video di “Dancing in the dark”.
  • Il pubblico del Boss è il più bello, il più tollerante, il più accogliente. Non ce n’è per nessuno: ovunque ti giri c’è un sorriso.
  • Ma come: il Boss fa una scaletta della madonna, e poi lascia fuori “Thunder Road” dai bis? Unica pecca di una serata perfetta.
  • Correggo: la vera pecca è uscire dallo stadio dopo una chilometrica “Twist & Shout” sulle note di Morricone. Lo vogliamo dire che sono noiose?

http://www.youtube.com/watch?v=prvqqzrS4vs

4 Comments

Filed under Gadget, iPhone, Twitter

4 Responses to Tweets never sent: Bruce Springsteen

  1. Alice

    mi associo anche io.. concerto fantastico..!! era la prima volta che assistevo ad una performance del Boss.. che emozioni fortissime!davvero una ventata di vita, dopo un anno anche per me difficilissimo.
    ecco il potere della musica, ecco il potere, la grinta, la serenità che Bruce ci sa trasmettere.
    grazie di cuore, a lui, e a tutti quelli che erano li’, che con un sorriso, uno scambio di giornali durante il pomeriggio, una partita a carte sul prato, hanno reso la giornata indimenticabile!
    Alice

  2. luca passarino

    …ragazzi..il concerto di torino e’stato il piu’ bello della mia vita…ho 36anni passati a vedere concerti,tralascio nomi anke altisonanti.il BOSS l’ho visto 4 volte con questo…ma QUESTO…ragazzi…sara’ perke’ e’ arrivato dopo un anno duro come solo la vita ti sa dare,ho perso la mia compagna,ho avuto problemi sul lavoro,son caduto di nuovo in quella maledetta depressione che da anni mi stravolge la vita..ma l’altra sera ragazzi…tutte le ho cantate…e solo dio sa quanto ho goduto….lo amo da anni il BOSS,e’ il mio migliore amico…e’ l’altra sera ho rigraziato il cielo di essere ancora vivo…..un abbraccio a tutti quelli che c’erano….luca

  3. paolo amoroso

    Drive all night l’hanno chiesta dal pit…è un santo che tutti vorremmo ringraziare – colgo l’occasione per farlo – pubblicamente. Già s.siro c’è l’atmosfera (2003..chi lo dimentica..folgorante) ma ieri HO GODUTO. Diciamo che l’anno scorso è stato protagonista darkness, a Torino una maggior varietà stilistica…cmq. CHE GODURIA!

  4. riccardo

    io sono stato a roma… anche li sono entrati e usciti sulle note di c’era una volta il west. Ogni volta che vedo il viso di claudia cardinale su quelle note rischio di svenire….. noiose!?!? certe volte proprio non capisco…..