Bentornato, Nick Hornby

Ho iniziato il nuovo romanzo di Nick Hornby, “Tutta un’altra musica”, e mi sembra che finalmente sia tornato a ciò che sa  raccontare meglio: l’intreccio tra la  passione per la musica e la vita reale.

Finalmente: “Alta fedeltà” è un libro che dovrebbe leggere qualsiasi persona a cui importi della musica un poco di più del “normale”. Ma i successivi  – escluso forse “About a boy – mi sono sembrati assai faticosi.

“Tutta un’altra musica”, invece. racconta la storia di una coppia, Duncan e Annie. Duncan è ossessionato da Tucker Crowe – un cantantautore minore scomparso dalle scene da 20 anni – e passa il tempo a discuterne in rete.

Il libro si apre con una scena memorabile: Duncan che costringe Annie ad un viaggio a Minneapolis, in pellegrinaggio ai cessi di un club in cui questo cantautore prese la decisione di ritirarsi.

L’unica cosa veramente terribile è il titolo italiano. Quello originale era “Juliet, naked” e si riferiva ad una versione inedita (“nuda”, “acustica”) di “Juliet”, il disco più bello di questo cantautore, che capita nelle mani dei protagonisti. Ne riparlerò a libro finito.

Nel frattempo, già che ci sono, ecco qualche altro libro musicale che vale la pena leggere – questi non sembrano in crisi, a differenza dei DVD musicali.

  1. Alex Ross, Il resto è rumore. Il critico di musica classica del New Yorker rilegge la storia musicale del XX°, in maniera molto piacevole e senza i pregiudizi tipici di chi si occupa di musica “colta”.
  2. “Non ho l’età” di Mara Maionchi. E’ un po’ nostalgico e scritto sull’onda di X-Factor, ma è un bel retroscena della musica italiana degli ultimi decenni.
  3. A Hard Day’s Death, Raymond Benson: un giallo ambientato nel mondo del rock. Un po’ didascalico e prevedibile in alcuni momenti, ma piacevole.
  4. Nick Cave, La morte di Bunny Munro.
  5. Poi è uscito anche un nuovo libro sui R.E.M. per la Giunti, scritto da Milena Ferrante, e uno sui Pear lJam, scritto dai curatori dell’ottimo sito www.pearljamonline.it. Non li ho ancora letti, ma anche su questi tornerò in futuro.

Commenti disabilitati su Bentornato, Nick Hornby

Filed under Libri

Comments are closed.