Troppa musica?

Rilancio un’interessante post del blog del MIDEM: nel 2008 sono stati pubblicati 105.000 album, di cui solo 228 hanno venduto più di 10.000 copie, e di questi solo 15 ci sono riusciti senza l’ausilio di un’etichetta.

105.000 album. Credo che questa cifra vada per difetto: il post non specifica le fonti, purtroppo. Comunque, c’è troppa musica, prodotta e immessa sul mercato troppo facilmente e soprattutto spesso è davvero brutta. E’ questo il vero lato oscuro del digitale per la musica.

2 Comments

Filed under MusicBusiness & Technology

2 Responses to Troppa musica?

  1. Questa è l’obiezione che si fa più spesso, in tempi di digitale. Giusto ieri ero in università ad in un incontro, stavo parlando più o meno delle stesse cose, e Linus diceva, in parte scherzando, “E’ incredibile come i discografici pensino ancora di vendere i CD”.
    Certo, eccome se è ancora rilevante il supporto fisico. In America il digitale vale il 30%-35% del mercato, in Italia siamo attorno al 10%. Poi, chiaro, i numeri del CD non sono quelli di una volta, e c’è il download illegale.
    Ma c’è molta gente che rimane e rimarrà legata al CD per molti anni a venire, e rimarrà per altrettanti anni uno dei business principali della musica…

  2. a.

    e questo è vero. la domanda a monte è “quanto contano le copie vendute?”. quelle fisiche dico quando il 90% della musica viaggia online. stiamo parlando di una cosa ancora rilevante?