Scene da un negozio di dischi

Interno negozio di dischi, giorno, musica rock in sottofondo

Io: “Bello questo, cos’è?”

Negoziante: “Sono i (inserire nome sconosciuto a piacere)”

Io: “Niente male. Il garage rock era una mia vecchia passione”

Altro Cliente: “Non è garage rock”

Io: “Ah. Cos’è allora?”

Altro Cliente: “Detroit rock anni 2000″

Io: “Ah.”

Altro cliente: “Comunque a me fa schifo, puoi prenderlo tu, se vuoi”

(Dialogo realmente avvenuto oggi da Psycho, mentre il sottoscritto si accingeva a pagare un paio di vinili. Poi uno si da dove arriva l’ispirazione per “Alta fedeltà” o libri come come questo.)

Commenti disabilitati su Scene da un negozio di dischi

Filed under Uncategorized

Comments are closed.