Il feedback di “Out of time”

Ieri, 12 marzo, “Out of time” ha compiuto 25 anni. Non è il disco più bello dei R.E.M., è uno di quelli che è invecchiato meno bene. Ma è il più famoso, quello che li ha fatti diventare delle star. Contiene ovviamente “Losing my religion”: mi ricordo la prima volta che la ascoltai, quando il mio amico Paolo mi portò il CD singolo da Milano: che strana canzone, pensai. Mai avrei indovinato il suo successo…

Ma soprattutto contiene almeno due canzoni memorabili e IL capolavoro del gruppo. “Belong”, con quel recitato di Stipe sopra un giro di chitarra da brividi di Buck e i cori di Mills. “Low”, minimale fino all’osso, emozionante. E “Country feedback”, la canzone più intensa del catalogo dei R.E.M., forse la mia preferita in assoluto (sicuramente preferita di Stipe). Un giro di chitarra quasi  country, il feedback di una chitarra elettrica e un flusso di coscienza sulla fine di una storia. E tante lacrime.

La versione di studio non è bella quanto le tante versioni dal vivo: tra live, lati B e singoli di Natale ne esistono almeno una decina. Ce ne sono diverse, una più belle e intensa dell’altra: su Twitter ne ho raccolte tre, e le posto pure qua.

Quella con Neil Young, al Bridge Benefit del ’98. Stipe in ginocchio di fronte al suo idolo, che tira fuori un assolo da brividi.

 

Ero lì, tra il pubblico, in California, nel ’98…. Ed ero anche a New York, nel 2001, quando suonarono all’Unplugged di MTV questa versione, infilandoci un paio di strofe di “Like a rolling stone” di Dylan.

 

Poi ci sono le tante versioni elettriche, forse ancora più belle: quelle del tour del ’95, quelle del tour del 2005, quelle dell’ultimo tour, nel 2008. Non è un caso che l’abbiano cantata nell’ultimo bis dell’ultimo concerto in pubblico, a Mexico City (lì, purtroppo, non c’ero). Si sarebbero sciolti nel 2011 ma credo che a quel punto avessero già deciso, o capito, che sarebbe stato il loro ultimo tour.

E non è un caso che il loro ultimo disco di studio si chiuda con “Blue”, che è una sorta di sequel di “Country feedback”

 

Commenti disabilitati su Il feedback di “Out of time”

Filed under Ascolti

Comments are closed.