Tag Archives: Daft Punk

Daft Pomplamoose

Non mi ricordo quand’è stato che ho visto per la prima volta un video dei Pomplamoose – era “September” degli Earth, Wind & Fire.  La cover era ben fatta, le loro facce simpatiche, il video era a suo modo geniale – e poi c’era la nonna che ballava che da sola vinceva tutto. Nel frattempo quel video è arrivo a 5 milioni e mezzo di views.

Poi le cover, i mashup su YouTube hanno anche un po’ rotto –  perché c’è un sacco di gente che fa il fenomeno. Per non parlare di chi fa altre cover di Daft Punk, Pharrell Williams o Lorde.

Ma i Pomplamoose sono e rimangono dei geni, probabilmente i migliori in questo campo: con questi video hanno spostato l’asticella ancora più in alto. Girati in diretta, delle forme di polistirolo che prendono vita grazie ad un singolo proiettore ed un compire.. Se ve li siete persi nelle ultime settimane, vale la pena prendersi 10 minuti.

Pharrell Mashup (Happy Get Lucky) 

Lorde/2Pac/ Beck 

 

Commenti disabilitati su Daft Pomplamoose

Filed under Ascolti, videoclip, Visioni, YouTube

The Crazy Heart of Tron Lebowsky

Nel giro di pochi giorni ho visto tre film: una cagata pazzesca, un capolavoro e un bel film, anche se fatto di luoghi comuni.  Tutti con Jeff Bridges. Che non è riuscito a salvare “Tron Legacy” (a cui va esteso il giudizio che Fantozzi diede alla “Corazzata Potemkin”, nonostante tutta la stampa che ha avuto e  nonostante la colonna sonora dei Daft Punk).

Poi, il ho rivisto “Il grande Lebowsky” e “Crazy heart”, che mi ero perso all’uscita. Nessuno come Bridges  riesce a recitare la parte dello sfattone americano. La sua interpretazione di The Dude (“Drugo” in italiano: misteri della traduzione cinematografica) si meritava già al tempo quell’oscar che si è preso un anno fa per la parte di Bad Blake, in un film molto più consolatorio del libro di Thomas Cobb da cui è tratto. Però è incredibile come Bridges riesca a rendere memorabile un personaggio che alla fine è fatto solo di stereotipi – il cantante country con cappello e stivali, un ubriacone a fine carriera in pieno blocco dello scrittore, salvato dall’amore di una donna.

E canta pure bene, nel film. Poi certo, sono tutti bravi se la musica te la produce uno come T Bone Burnett…http://www.youtube.com/watch?v=-c5KpTL4RGA&feature=related

Commenti disabilitati su The Crazy Heart of Tron Lebowsky

Filed under Cinema