Tag Archives: Interviste

Wine ‘n’ roll

Poi un giorno bisognerà aggiornare l’elenco di tutti i cantanti che producono vino, che amano il vino, che scrivono del vino. E sono tanti.
In questo mare magnum di bottiglie e musica, l’idea di Omar Pedrini mi sembra davvero bella: il suo nuovo disco “La capanna dello zio rock” viene venduto anche nelle enoteche, in  confezione con  una magnum di Montebruna, una barbera di Braida sulla cui etichetta c’è una sua poesia.

Omar è un amico storico della cantina della famiglia Bologna, e oggi ha presentato il disco proprio lì, a Rocchetta Tanaro, nell’astigiano.

Ammetto il conflitto di interessi: Omar è un amico, l’ho portato ad insegnare  al Master in Comunicazione Musicale, ed ero all’incontro i giornalisti, dove ci hanno fatte bere molto e molto bene. Però dico  che mi sembra una bella iniziativa, anche inedita: il vino è buono, la musica è bella, la confezione molto curata. Come si dice? Un  bel modo di dare valore aggiunto a due prodotti.

Commenti disabilitati su Wine ‘n’ roll

Filed under Interviste, Nuova musica

Il teschio nell’armadio di Slash

Incontri uno come Slash, e pensi che abbia qualche scheletro nell’armadio di cui non voglia parlare. Pensi che sia una rockstar, bizzosa e suscettibile. Magari pensi che ti salterà addosso se solo gli nomini Axl Rose (come le proverbiali interviste telefoniche del suo ex collega nei Velvet Revolver Scott Weiland, che insultava o sbatteva giù la cornetta ad un accenno di domanda sbagliata).

Invece Slash è una dei musicisti più simpatici ed easy che mi sia capitato di incontrare. Lontano mille miglia dallo stereotipo della rockstar, se non fosse per il camerino dove ci ha accolto, in cui troneggiava la sua chitarra e un fantastico armadio portatile, pieno di vestiti di scena.

Ad un certo punto ha aperto un cassetto dell’armadio per cercare un pennarello, e non c’era uno scheletro, ma un teschio sì…

Commenti disabilitati su Il teschio nell’armadio di Slash

Filed under Concerti, Interviste

I PGR, Ferretti, Battiato e la musica disidratata

Alla fine i PGR non sono esattamente tornati insieme, come avevo scritto l’altro giorno: “ConFusione”, il disco che hanno presentato ieri, è un lavoro di Battiato, che ha messo mano e remixato – disidratato, dice lui – 9 vecchie canzoni del gruppo. Il risultato è una sorta di “best of” sui generis che dà nuova vita alla musica dei PGR.

Però è stato bello vedere di nuovo assieme, anche se solo per una conferenza stampa, Canali, Maroccolo e Ferretti. E soprattutto è bello vedere Ferretti parlare di musica, anche se ormai i suoi interessi sono rivolti da un’altra parte. Soprattutto ai cavalli, dice. E  lo si può capire, perché spesso gli animali danno molte più soddisfazioni degli umani…

Comunque, l’atmsofera rilassata che c’era ieri alla presentazione del disco la potete cogliere in questa videointervista che ho girato ieri:

Continuo a pensare che sia davvero un peccato che Ferretti non faccia più musica assieme ai suoi compari. Si può essere d’accordo o meno con lui, ma rimane davvero una grande persona, con un carisma incredibile e una visione unica del mondo.

Commenti disabilitati su I PGR, Ferretti, Battiato e la musica disidratata

Filed under Interviste, Nuova musica

David Byrne, il musicista che interroga i giornalisti

Andare a intervistare mostri sacri della musica ogni tanto può sembrare complicato, oltre che bello.

David Byrne ieri era a Milano, a presentare “Here lies love”, il disco dedicato a Imelda Marcos, e inciso assieme a Fatboy Slim. Ci siamo andati in tre dalla redazione, tutti un po’ intimoriti, nonostante un paio di noi l’avessero già incontrato almeno un paio di volte. L’intervista era stata preceduta da raccomandazioni precise: niente domande sui Talking Heads, bisogna aver ascoltato il disco (ca va sans dire, ma mica tanto…), bisogna aver letto con attenzione il libretto allegato al disco. Andando verso il luogo dell’intervista, ci chiedevamo se le domande le avremmo fatte noi, o se lui ci avrebbe interrogato.

Alla fine, è stata una gran bella chiacchierata, che il mio collega Alfredo Marziano ha riassunto qui. Lui è sempre un po’ distaccato, e il disco è strano assai: un “song cycle” di brani che raccontano la storia della Marcos. Un album nato anche per reagire alla morte dell’album a seguito del digitale. In questo stralcio della videointervista che ho montato al volo, ci sono un paio di riflessioni al proposito. E alla fine (o nel secondo video, se volete), c’è un siparietto curioso, con Byrne che osserva incuriosito il treppiede dell’iPhone, che ho usato come seconda camera, senza sapere che è già acceso.

(la versione completa della videointervista, montata e sottotitolata come si deve, la pubblicheremo la prossima settimana),

1 Comment

Filed under Interviste

Swell Season, Drive all night

Qualche tempo fa raccontavo del pomeriggio perfetto con gli Swell Season. Ecco, ora ci sono le prove, compreso il video della cover di “Drive all night” di Bruce Springsteen, che decisero di eseguire ispirati dal sole, dalla bellezza del luogo e dall’acustica del cortile del Conservatorio.

Con malcelato orgoglio, dico che è una delle cose più belle che abbia mai portato a casa, facendo questo mestiere. Ma il merito va soprattutto a Glen Hansard & co.

(Qua ci sono le altre due canzoni e l’intervista. Un grazie anche a Simone Bianchi, che ha montato i video)

Commenti disabilitati su Swell Season, Drive all night

Filed under Concerti, Interviste, Visioni