Tag Archives: Mick Jagger

Ditali di creatività in un oceano di insulti

Non so se questa lista compilata da Flavorwire sia davvero rappresentativa: contiene 30 dei migliori (?!) insulti tra musicisti. Probabilmente non lo è, perché mancano un sacco di notorie lingue lunghe del rock. Però leggendola sono rimasto stupito di come gente brava a scrivere canzoni spesso non sappia trovare una frase originale per sbeffeggiare un rivale e semplicemente ci vada giù piatta, con l’insulto diretto.

Però, insomma, qualche chicca li in mezzo c’è. Tipo queste:

“Morrissey scrive fantastici titoli di canzoni, ma purtroppo spesso si dimentica di scrivere la canzone”. (Elvis Costello)

“Ai giornalisti musicali piace Elvis Costello perchi i giornalisti musicali assomigliano a Elvis Costello.” (David Lee Rooth)

“Quando sono di fianco ad uno stereo e mi chiedo: ‘Che cazzo è questa schifezza?’, la risposta è sempre: i Red Hot Chili Peppers” (Nick Cave)

Nella lista di Flavorwire, però, manca questa.

“Madonna? Un bicchiere di talento in un mare di ambizione” (Mick Jagger)

Sì, non ve lo state sognando: avete sentito un’affermazione simile, recentemente. La somiglianza è stata notata da diverse persone, in rete; un po’ meno dai media che su quella frase hanno costruito paginate e servizi. Il detentore del copyright, Mister Acidità in persona, Mick Jagger, in realtà fu ancora più stronzo nel definire le proporzioni tra talento e ambizione.

E’ difficile ricostruire la versione originale della frase, ma se fate una rapida ricerca in rete noterete che la versione più diffusa della frase è

“A thimble of talent thrown in an ocean of ambition”

ovvero

“Un ditale di talento gettato in un oceano di ambizione”

Che vi piaccia o meno Madonna, che siate d’accordo o meno con Jagger, non potrere negare che l’immagina retorica è davvero bella.

Insomma, insultare è un arte…..

(Grazie a TakeTheSong per la segnlazione via Twitter del pezzo di Flavorwire)

Commenti disabilitati su Ditali di creatività in un oceano di insulti

Filed under Giornalismo musicale

Noel Gallagher, professione portafortuna di Del Piero…

Non ci si abitua  mai alle storie dei fratelli Gallagher, il sogno di ogni giornalista. Eccone una che ci ha messo quattro anni ad affiorare, e che riguarda noi italiani: la pubblica l’NME, estrapolandola una da un’intervista alla BBC. La racconta Noel a proposito del suo amico storico Del Piero.

Quando Del Piero segnò il 2-0 alla Germania nella semifinale dei Mondiali 4 anni fa, corse verso la tribuna. Tutti pensano che corresse verso la moglie, che venne inquadrata in lacrime. “Invece” racconta Noel, “vide me, e sua moglie era di fianco a me per caso” .  Gallagher sarebbe così diventato il  portafortuna di Del Piero, che lo costrinse a venire alla finale con gli stessi vestiti.

Per la cronaca, nell’inquadratura (verso il minuto di questo video) si vede qualcuno che abbraccia la moglie di Del Piero, ma Noel non si riesce a riconoscere. Ci dobbiamo fidare delle sue parole. E, come è noto, è uno che non le spara grosse…

http://www.youtube.com/watch?v=nftsE26RTL0

Nel 2006 Del Piero comunque festeggiò con i Rolling Stones la vittoria dei Mondiali: assieme a Materazzi salì sul palco del concerto milanese di San Siro e sotto gli occhi di un attonito Mick Jagger – proprio lui, che nell’82 aveva cantato a Torino con la maglia degli azzurri -fece intonare allo stadio il “pooo po po po po pooo”…

Commenti disabilitati su Noel Gallagher, professione portafortuna di Del Piero…

Filed under Giornalismo musicale